Sharpie Pen project: tazze con scritte


Conoscete le Sharpie Pen?
Fondamentalmente sono dei markers in grado di scrivere
su ogni tipo di superficie, dalla ceramica alla stoffa,
e sono prodotte in tantissimi colori vivaci, compresi
i colori metallizzati.
In Italia non si trovano molto facilmente e non sono
poi così conosciute.


La prima volta che ne ho sentito parlare le stava
usando Martha Stewart, nel suo omonimo programma,
decantandone la versatilità e le numerose varietà di impiego.


Oggi vi propongo il primo di due progetti realizzati con 
questi versatili markers, che ho impiegato per
personalizzare degli oggetti di ceramica e porcellana:
un piccolo cache pot e due tazze da caffè.


Ho scritto sulle superfici ben pulite aiutandomi con 
degli stencil ed in parte a mano libera. Ho ripassato il colore
su ogni lettera un paio di volte, lasciando asciugare bene tra una mano e l'altra.
Ho corretto le imperfezioni con un cotton fioc imbevuto di acetone per le unghie 
e ho infornato le tazze nel forno freddo, lasciandole preriscaldare fino a 220° 
e "cuocere" per 40', passati i quali ho spento e ho lasciato raffreddare senza tirarle fuori.


Una volta cotte, per così dire, le scritte saranno indelebili
e le tazze potranno essere anche lavate in lavastoviglie,
ma per brevi lavaggi a freddo, in quanto i colori chiari tendono a scolorire.
Se volete garantire alle vostre tazze una lunga vita
meglio lavarle a mano!


Il progetto è tanto bello quanto facile!
Io ho usato questa particolare marca di colori, cioè la Sharpie,
ma, come avrete forse notato, per la scritta nera ho usato un marker
più comune, di quelli che si usano per scrivere sui cd.
Il risultato è identico! Il vero vantaggio delle Sharpie è proprio
nella loro varietà cromatica; ma se volete scrivere solo con il nero o il rosso,
andrà benissimo qualunque altro prodotto simile.




Alla prossima!


12 commenti:

  1. Non conoscevo questi pennarelli così versatili... possono davvero ampio spazio alla fantasia!
    Bellissimi

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono moltissimo sia le tazze che il cachepot. Bella anche l'idea di usare caratteri diversi... Sono incantata!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo e utilissimo tutorial! Ottima idea quella di creare dei vasetti ma anche tazze e quant'altro <3

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questo pennarelli, mi sembra molto interessante.....

    RispondiElimina
  5. Manuela, i tuoi lavori con gli sharpie sono bellissimi! Freschi, puliti, colorati, mettono allegria, mi piacciono proprio tanto!
    Conosco bene questi pennarelli, li uso spesso per i miei quadri, non sapevo però che per fissarli alla ceramica si potessero "cuocere". Mi hai proprio illuminato!
    Complimenti per il tuo blog, è piacevole leggere e perdercisi.
    Un abbraccio,
    Valeria

    RispondiElimina
  6. Quando si parla di colori vado in brodo di giuggiole; prendo nota ....mi piacerebbe provarli

    RispondiElimina
  7. Ma che bello questo post.
    È da un po' che volevo comprare questi pennarelli, ma non ne so molto.
    Grazie a te per questo sono le dodo post.
    Simona

    RispondiElimina
  8. Troppo belle le tazze con queste scritte. Brava e thanks for sharing. Buon weekend!
    Annalisa

    RispondiElimina
  9. Idea stupenda! Chissà se ne trovo qui...

    RispondiElimina
  10. Ciao, ho seguito tutti i passi ma dopo averli cotti i colori so si sono coloriti tanto! Come mai a te non è successo? cosa ho sbagliato? Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Cosa intendi per "coloriti" troppo? Si sono bruniti come bruciacchiati o il colore è diventato più carico?

      Elimina
  11. Scusami volevo dire scoloriti

    RispondiElimina

Lasciate un commento, per favore! Sarà un vero piacere per me leggerlo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...