Dolci tipici pasquali della mia Sicilia

Ogni tanto io e mia figlia ci divertiamo a cucinare insieme: é un'attività che ci piace molto, ci entusiasma e ci unisce. Molto spesso prepariamo la pizza, che lei si diverte a stendere con il suo mattarello small size e a condire con la salsa di pomodoro; altre volte prepariamo i biscotti da ritagliare con le mille formine che ho nel cassetto. Questa volta, complice un pomeriggio piovoso e umido, ed una forzata permanenza a casa ( il papà con la febbre a 40!) abbiamo preparato dei dolcetti siciliani tipici del periodo pasquale.


Si tratta dei "panareddu cu l'ova" -i cestini con le uova- una sorta di frolla poco dolce e molto decorata che viene modellata in varie forme e in cui viene inglobato un uovo sodo.



Ecco la ricetta per preparare circa cinque di questi cestini di grandezza piuttosto considerevole ( e si vede anche dalle foto, se li si mette in relazione con l'uovo che contengono!).

Ingredienti:
500g di farina doppio 0
150g di zucchero
2 uova
1/2 bustina di lievito vanigliato
150g di burro
Scorza di limone grattugiata ( che io ho sostituito con 50ml di acqua di rose)
Un bicchiere di latte tiepido
5 uova per la decorazione




Impastare tutti gli ingredienti in modo da formare una palla liscia e compatta. Avrà inizialmente una consistenza morbida, per cui si dovrà far riposare in frigorifero per un paio di orette. Nel frattempo far rassodare le 5 uova e raffreddarle in acqua ghiacciata.


Stendere la pasta non troppo sottilmente e ricavare delle sagome a mano libera o, se ne avete di grandi abbastanza, con delle formine di alluminio.
Con i ritagli di pasta creare tanti piccoli motivi per decorare i cestini: io ho privilegiato il tema pasquale quindi mi sono orientata su margherite, tulipani, farfalle e cuoricini.

Questo é il dolcetto preparato da Emma per il suo papà!


Decorare con confetti colorati e zuccherini e infornare a 180 gradi per mezz'ora o finché non saranno asciutti e dorati in superficie. 


Sono contenta di aver preparato questi dolci per la mia famiglia con diversi giorni di anticipo. Se avessi aspettato oltre non sarei riuscita a farli visto e considerato che mi sono nuovamente ammalata anche io!



Nella speranza che questo terribile periodo di influenze a catena abbia termine, vi faccio i miei più sinceri auguri per una Pasqua Serena, piena di gioia e felicità!
Alla prossima!



Manuela


8 commenti:

  1. Manu,sono meravigliosi...peccato mangiarli!
    Baci. Linda.

    RispondiElimina
  2. Sono troppo belli per mangiarli!!!
    Un bacio e auguroni di buona Pasqua

    RispondiElimina
  3. Tanti motivi per venirti a trovare, uno di questi il tema che mi sta più a cuore... la mia Sicilia ed il mio ritornare bambina. . Grazie Manu
    Rosa... nostalgicamente!

    RispondiElimina
  4. Mi unisco al coro.. sano davvero stupendi!! Dico sempre che vorrei farli ma mi riduco sempre all'ultimo o faccio altro!
    Ti auguro una buonissima Pasqua! Ps. Anch'io Siciliana ..questo dolce per me è un pò più speciale!! kiss

    RispondiElimina
  5. Sono stupendi!! Tanto belli da vedere che dispiace quasi mangiarli.
    Ti auguro una bellissima e dolce Pasqua.
    Annalisa

    RispondiElimina
  6. Now I wish I could set my Easter breakfast table with these gorgeous decorated bread :)

    Wishing you and your loved ones a Happy Easter!

    Hugs,
    B.

    RispondiElimina
  7. che bello il tuo blog!ti seguo con molto piacere simona:)http://simofimo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  8. Grazie stavo cercando questa ricetta! In fondo la Pasqua non é lontana e nel frattempo buon anno!

    RispondiElimina

Lasciate un commento, per favore! Sarà un vero piacere per me leggerlo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...